home

# taccuino # bibliografia # biografia # video # foto/disegni # 5 brani # links # guestbook # forum # supporta!


Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime pubblicazioni


Usa questo menù per muoverti all'interno del sito



Diffondi questo
bannerino sul tuo sito. Cliccaci sopra per vedere come fare.

Libera il Bukowski che è in te...



Add to Technorati Favorites

Add to Netvibes



Deprecated: Function eregi() is deprecated in /membri2/bukowski/cutenews/show_news.php on line 21

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /membri2/bukowski/cutenews/show_news.php on line 41

Pranzo sabatico, vegetariano e salutista

Poesie

Affetto zucchine
Verdi, lunghe e intostate.
E le cucino al vapore.
Sembran cazzi marziani disfatti e languidi
In preda a visioni di fiche planetarie.
Le mangio per dieta.
Dimagrante.
Ma mi fanno schifo.
Giuro!
Adoro labbra silenti e rosee e tese
Per sequenza di baci
E sessantanovesche posizioni
Che mi diano un po’ di vita.
06/09 | di | autore





Poesia

Poesie

Un pomeriggio
D’estate
Sul lago di Como
Avevo otto anni;
C’era una pace assordante, muta,
Terrificante.
Dissi: “Bacio il silenzio!”.
Piacque a mia madre, quella espressione
Infantile e veritiera.
Ci scrisse una poesia.
Vinse pure un premio letterario.
07/09 | di | autore





Infusione di bacche di ginepro

Poesie

Ho sciabordato
Litri di distillato di bacche di ginepro
Per risciacquare
Il mio fegato malsano.
Speravo di obliterare ricordi
Ottundere pensieri
Richiamare avi
Per confortarmi.
Un cazzodiniente!
Placebo sovrabbondante!
Stravaccato su instabile
Sedia lunga
Come si dice in francese nobilizzante
Alla luce di insensate stelle fisse
07/09 | di | autore





rientro

Racconti

microracconto della settimana.
domenica sera.
rientro dalle vacanze, giornate di mare, sole e noja mortale. Femmina al seguito a blaterare di fiori e sedie per rinnovare la cucina, a rovinare il gusto del volger lo sguardo al panorama faunistico (ittico trattandosi di passere... di mare).
Coda in autostrada per il rientro, con accompagnamento sonoro descriventemi il tavolo rustico dell'IKEA che certo e' bello ma la qualita'... eh? la qualita'?
05/09 | di | autore





[LETTERA POSTUMA, A LEI. CHE SOPRATTUTTO SCUOTE]

Altro

mi sono svegliato alle 8.40... ma lascia stare il ritardo in ufficio che tanto ormai loro ci sono abituati, al massimo fanno una spalluccia mormorando "CHE VOI FA?" per me invece di ritardo in ritardo diventa tutto un eccitando. ineccitabili questi colegue. non è questo comunque.
05/09 | di | autore





LA DOSE

Pensieri

Non c'è mai fine al vorticoso pensiero che mi fracassa il cranio. Io che me ne sto intrappolato nell'ufficio, un'ameba che fissa un monitor, un automa che risponde al telefono dopo due squilli... Questo è il guscio, cari miei. Qua dentro (e ve lo dico mentre mi batto il petto con un pugno), qua dentro cosa c'è? Come si libera uno spirito libero? Come può sbocciare un fiore senz luce nè acqua? La luce se la va a prendere, l'acqua prima o poi arriva. Ma qui siamo in un cazzo di deserto, un deserto senza sole. Fa caldo ma non piove.
27/08 | di | autore





I culetti che troieggiano

Poesie

Ho detto a quel mio amico
che quella gran merdicchia d'un culetto
che lo tira matto e poi ci gode
(poveretto)
secondo me non sta svaccato in spiaggia a Formentera
secondo me è a Milano
all'idroscalo
o sui navigli
o dentro casa sua a rompersi il cazzo
il fatto è che lo prende per il culo
(ma non come vorrebbe quel mio amico)
30/08 | di | autore





io vivo per me (PORCAPUTTANA)

Appunti di viaggio

io vivo per me, per le mie vene, per i miei orgasmi, per quella voglia di esistere che mi preme dentro. Non mi date NIENTE, e me lo faccio bastare comunque.
Continuo a scappare da inutili domande, vi ignoro mentre mando giù senza pensarci la mia birra fredda. Involtini primavera che mi ungono le dita. Succhio le falangi e succhio i rumori del mondo.
Certa gente non te la scegli, ti capita e basta come una disgrazia di merda, un vaso che ti cade in testa. Certa gente la subisci e stai zitto, ormai sei troppo stanco per opporti, per discutere.
Certa gente ti DEVE star lontano, almeno adesso.

Oggi mordo, porcaputtana.
20/08 | di | autore
| (0) | ()





Una ragazza di Edimburgo dalle belle tette e sbronza

Racconti

Questa fottuta macchina stampatrice non funziona. Lo dico al mio caporeparto e lo stronzo sbuffa come se fosse colpa mia e non dei capitalisti del cazzo che ci fanno lavorare con dei ferrivecchi. Mi succede sempre alla fine del turno poi, e non che sia meglio questa cosa. Devo riempire un modulo quando qua si blocca tutto, e poi portarlo al signor Aliscot. Almeno il tipo è un bravo cristo, lo sa bene che non voglio fregarlo, e delle volte me lo compila lui ‘sto foglio assurdo.
Le ragazze dell’altro reparto hanno già finito. C’è la biondina nuova che mi passa e ripassa davanti da una settimana. Delle volte ho la sensazione che lo faccia solo per farsi vedere da me, insomma fa la strada più lunga per andarsene in cortile a fumare una paglia. Ma io ci vado cauto con le fighette sul lavoro, insomma, mica sto a fare il figo qua dentro. A volte sembra che mi sorrida. Ma ci sto attento dico, insomma ‘ste ragazzette dei quartieri di merda, intendo i buchi di culo della città come il mio, hanno sempre un ghigno sul muso. Non capisci se ti sorridono o ti prendono per il culo. Lei è carina un frego però, e la dico alla buona. Dico di quelle dal visino dolce, davvero, non le solite sbrodolone della corea dove sono nato.
21/08 | di | autore





cumulo

Altro

credi,compra,lotta,libertà,democrazia,religione,dio e la morale,civiltà macchiata di sangue,televisione,realtà.l'arte,la letteratura,filosofia,la storia insegna,non insegna.io,tu,noi,bene e male,tolleranza,giusto,sbagliato,lotta armata,rivoluzione,resistenza.la scuola,la vita,il lavoro,la morte,la giustizia,la mafia,l'ordine,l'anarchia,i soldi,i soldi,i soldi,i soldi,,la strada e le puttane,la politica e i politici,progresso,progresso,progresso,credi in dio,il peccato,la chiesa,sei un drogato,pentiti,sei una checca,sei un ladro...sei!non devi pensare,devi solo fare,fare,fare,fare.cumulo di parole e di merda e stronzate varie.
21/08 | di | autore
| (0) | ()





OMMIODDIO

Altro

OMMIODDIO... soffoco
non ho aria
mi manca il respiro
E' come se cercassi l'ossigeno vitale
nel vuoto

OMMIODDIO smetti di stringermi le mani
attorno al collo
cosa cazzo fai?? così mi fai male...
mi stai strozzando?? MI STAI STROZZANDO??
si cazzo... mi soffochi!

OMMIODDIO perchè ti sto lasciando fare
perchè?? PERCHE'?
Mi stai lentamente
uccidendo.
OMMIODDIO mi stai
ammazzando..
sto morend...
22/08 | di | autore
| (0) | ()





imbroglioni

Pensieri

li ho visti spesso intorno a me
si fingono qualcosa, giocano al dolore
imbroglioni mascherati di fango
cambiano e passano uguali alle nuvole
sono stupidi e vanitosi
orgogliosi di cio' che non sono
e provo ad evitarli, a cacciare via queste mosche
perche' come mosche si nutrono di merda
dolore, disperazione, morte, aldila'
usati come pane o fazzoletti di carta
la stupidita' infinita di viziate creature
non ha mai fine quando ci si mette in mostra
la pena piu' grossa da sopportare
e' continuare sentirli parlare
non riconoscono l'errore mai
corrono e giocano fingendo un malessere
inventato e disegnato da una fantasia macabra e stupida
23/08 | di | autore
| (0) | (1)





la gente parla troppo

Pensieri

secondo me il mondo non funziona per svariati motivi.uno di questi è che troppe persone parlano di cose che essenzialmente non conoscono.per esempio il papa parla della famiglia e incita le coppie a fare più figli,quando lui una famiglia non l'ha mai avuta,figuriamoci dei figli.quelli che si definiscono al giorno d'oggi fascisti o comunisti parlano di cose che non hanno mai vissuto veramente.vorrei vederli con i fucili puntati nel culo ai tempi di hitler e stalin.i politici parlano della scuola mentre credono che il 1492 è la data dell'unità d'italia.si parla troppo e male al giorno d'oggi e la cosa può avere ripercussioni pesanti sul mondo.ma l'uomo è troppo stupido per capirlo.
23/08 | di | autore
| (0) | ()





riflessione

Pensieri

la cultura è una bugia
23/08 | di | autore
| (0) | (1)





SE IO FOSSI BUKOWSKI

Racconti

Era un torrido lunedì d’estate. Sedevo al bancone del mio solito pub, fuori ci saranno stati trentacinque gradi. Sudavo e sorseggiavo una birra fresca. Saranno state le sei e mezza del pomeriggio. Le mosche mi ronzavano intorno ma io non vi facevo caso. Il proprietario del pub era un tipo cordiale, dall’aspetto un po’ strano per colpa di una faccia rovinata dalle cicatrici dell’acne. Lo fissavo e pensavo a lui quindicenne di fronte ad uno specchio che si massacrava la faccia a furia di grattarsi via i frignoli. Buttai giù un altro sorso di birra. A parte me ed il proprietario, non c’era nessun’altro nel pub. Forse il cuoco in cucina che scongelava qualche hamburger, ma non ne ero sicuro. Faceva troppo caldo quel lunedì, anche per scongelare carne macinata.
26/08 | di | autore





precedente - successiva

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126

Content Management Powered by CuteNews

 

# taccuino # bibliografia # biografia # video # foto/disegni # 5 brani # links # guestbook # forum # supporta!
Creative Commons License A cura di .:: GraficaMente.net ::. Altri siti di interesse culturale: Vinicio Capossela | Grande Fratello