home
# taccuino # bibliografia # biografia # video # foto/disegni # 5 brani # links # guestbook # forum # supporta!


Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime pubblicazioni


Usa questo menù per muoverti all'interno del sito



Diffondi questo
bannerino sul tuo sito. Cliccaci sopra per vedere come fare.

Libera il Bukowski che è in te...



Add to Technorati Favorites

Add to Netvibes

Post
Ricerca avanzata

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /membri2/bukowski/cutenews/show_news.php on line 21

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /membri2/bukowski/cutenews/show_news.php on line 41

LA VITA...

Racconti

Era circa un bel Ŕ˛ di tempo che meditavo all'idea di fare un "salto al di fuori" della societÓ , manon nel senso di migliorare o migliorarmi, solo nel senso di uscire dai soliti probelmi di tutti.
Avevo (ora ne ho 28) 24 anni, e avevo sempre passato una vit "DI MERDA" per quanto mi riguarda, a dispetto di molti che dicono che la vita era bella ene valeva la pena di viverla, io non me la sentivo pi¨ di lottare continuamente, a recitare il bravo ragazzo, a starmene seduto in disparte....volevo essere io il protagonista della mia vita.

F¨ proprio in quei momenti , ubriaco fradicio, coi rimprovi della famiglia alle spalle in cui ti senti a pezzi , volevo sperimentare un nuovo tipo di emozione: la morte.
Ero a pezzi sin dai diciannove anni , per 5 anni venni seguito dagli assistenti sociali di mezzo paese sentendomi dire le solite cazzate...."devi stare pi¨ tranquillo" "la vita Ŕ cosý" "bisogna essere forti e basta"..(posso continuare se volete).
Ma alla fine mi sentivo ugualmente solo un ' ubriacone da palcoscenico e basta.
Avevo chiuso tutti i rapporti con tutti, ed una sera, dopo essermi ubriacato, decisi di compiere il grande e folle gesto.
Ingoiai quattro scatole di farmaci presi da mia madre, lei per il cuore, io per morire.
Dopo averle bevute mi addormentai , col sogno dell'eternitÓ per sempre.
Alla fine mi rianimanrono in ambulanza, feci due ore tra la vita e la morte, e quando mi ripresi stavo male, anzi malissimo , vedevo i veri morti a fianco al mio letto, pass˛ anche un prete a benedirmi , che io ringraziai di persona successivamente.
Ero felice di essere vissuto , di avercela fatta, il peggio sarebbe arrivato dopo, ma lo avrei superato , non s˛ niente riguardo l'aldilÓ , ma adoro la vita con i problemi e le gioie quotidiane.
Grazie per aver letto la mia esperienza.
12/11 | scritto da | stampa | scrivi all'autore | autore





Nome:
E-mail: (optional)
Smile: smile wink wassat tongue laughing sad angry crying 



Inserisci il codice che visualizzi
Security Image



| Forget Me


Torna indietro

Content Management Powered by CuteNews

 

Creative Commons License A cura di .:: GraficaMente.net ::. Altri siti di interesse culturale: Vinicio Capossela | Grande Fratello | Saranno Scrittori