home
# taccuino # bibliografia # biografia # video # foto/disegni # 5 brani # links # guestbook # forum # supporta!


Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime pubblicazioni


Usa questo menù per muoverti all'interno del sito



Diffondi questo
bannerino sul tuo sito. Cliccaci sopra per vedere come fare.

Libera il Bukowski che è in te...



Add to Technorati Favorites

Add to Netvibes

Post
Ricerca avanzata

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /membri2/bukowski/cutenews/show_news.php on line 21

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /membri2/bukowski/cutenews/show_news.php on line 41

Anno nuovo, cazzo nuovo

Racconti

Compongo questo componimento, stando attento a "dove sbatto la testa", la testa è come il cazzo, più si arrabbia e più s'indurisce, non c'è verso, appena vede qualcosa che lo eccita cambia "gradazione" ed ascende, sale-sale e s'ammala di fiche, fiche pelose, fiche languide, su cui ed entro cui ossigenarsi, respirando il caldo "asciutto" che, appunto, asciuga le intemperie della "fatica", l'uomo dopo tanto lavoro lavora ancora, ancorandosi ad un pelo che lo inumidisca di piacere, saziando i suoi istinti da animale indomabile, che con irrispettosa arroganza, guarda le sue calze ed incalza con portentosa energia, tutto dentro, non lesina in "complimenti", ma si complimenta con lei, mordendole il grilletto con allegretta "monotonia".
Sì, a te, gran puttana-pupattola, che afferrasti il mio pene per farmi penare, dedico tali parole, salvale su "qualcosa", perché sono importanti.
Leccamelo, perché io te (la) lecco, e ti leccai il culo, in ogni senso, regalandoti fiori ed il "fior fiore" di me, insaponandotelo di panna montata perché poi ti montassi.
Già, montando facciamo le montagne russe, un sali-scendi che ascende, e lui poi si rilassa, dopo il rigonfiamento pneumatico, come al Luna park, cara la mia zoccola.
Sì.
Lo sei, e fra un cazzo e l'altro, prendi pure il mio.
Vergognati, a te, come primo dell'anno, do in dono il mio, sperando che tu lo accolga e che Dio non ti colga in flagrante.
Già, la di lei fragranza, come il grissino te lo ciucci e te ne cucchi altri.
Non ti fai schifo?
Sì, dovresti.
Ma sei e rimarrai sempre una puttana, quella è la tua indole.
E per quanto la combatti resti solo una che batte. E che si fa, naturalmente, sbattere. Io, come il grande Lebowski, fra palle vere e palle da bowling, me ne sbatto, tante. E di tanto in tanto, me ne frego di tutto.
Grande.
Ma tu, lo ribadisco, sei una troia infinita. Mai vista una come te, mi fai venire il vomito. Sì, troia!!!
01/01 | scritto da | stampa | scrivi all'autore | autore





Nome:
E-mail: (optional)
Smile: smile wink wassat tongue laughing sad angry crying 



Inserisci il codice che visualizzi
Security Image



| Forget Me


Torna indietro

Content Management Powered by CuteNews

 

Creative Commons License A cura di .:: GraficaMente.net ::. Altri siti di interesse culturale: Vinicio Capossela | Grande Fratello | Saranno Scrittori