home
# taccuino # bibliografia # biografia # video # foto/disegni # 5 brani # links # guestbook # forum # supporta!


Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime pubblicazioni


Usa questo menù per muoverti all'interno del sito



Diffondi questo
bannerino sul tuo sito. Cliccaci sopra per vedere come fare.

Libera il Bukowski che è in te...



Add to Technorati Favorites

Add to Netvibes

Post
Ricerca avanzata

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /membri2/bukowski/cutenews/show_news.php on line 21

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /membri2/bukowski/cutenews/show_news.php on line 41

Addio

Pensieri

- Ma che cazzo fai? Dai fermati, smettila di succhiarmi le palle, sto pensando!
Cammino sulla spiaggia deserta al tramonto, degli strani uccelli neri con lunghe code hanno preso il posto dei gabbiani, la luce Ŕ dolce non fÓ male agli occhi, ma tengo lo stesso i miei occhiali neri.
La nenia che sussurrano soavemente le onde mi porta via la mente, tutte le tensioni, le ansie, le paure sparite nel rincorrersi delle onde.
La lunga passeggiata mi feconda di pensieri positivi, che bello il mondo, che meraviglie la natura ci permette di contemplare.
I polmoni ingolfati da mille sigarette riprendono fiato, riconquistano il corpo con lunghi respiri di salsedine, la sabbia Ŕ morbida e tiepida sotto i piedi che piacevolmente svolgono il loro compito.
Mi domando: cosa manca?
- Ancora tu! Basta sei una troia, lasciami perdere, molla il mio cazzo!
Cosa manca? Del buon vino rosso, della birra ghiacciata?
Scelgo la birra e tengo il vino per la cena, ne compro una al bar vicino alla spiaggia, una bionda fresca, limpida, corposa, mi attacco alla bottiglia con aviditÓ e ritorno verso il mare.
- Questi uccelli neri di merda! Fuori dai coglioni, dove sono i gabbiani bianchi e leggeri?!
Riprendo la mia lunga camminata ed ora sono un cane sciolto, l'alcol mi facilita i gesti, ammorbidisce la falcata, affievolisce il peso della gravitÓ sulle mie spalle.
- No, basta davvero, lo vuoi sapere? Non ti amo pi¨!
Le mie gambe si fanno pesanti, ora ho bisogno di riposare, trovo un pattino abbandonato senza remi bianco e azzurro, finalmente posso sedermi, accendere una sigaretta e fissare il mare, la linea dell'orizzonte, lasciando libero il pensiero di navigare.
- Non sei nelle mie prospettive, il dialogo con te raggiunge gravi profonditÓ, hai un gran bel culo ma non credo tu sia la metÓ che mi completa, e neppure credo ne esista alcuna. Sono imperfetto, frastagliato e perci˛ non completabile.
Riprendo il cammino, infastidito da gazze ladre invadenti, il mio spazio Ŕ stato invaso, me ne vado aspettando la notte che mi toglie il dolore dagli occhi, che mi nasconde al mondo, che mi protegge da me stesso e mi getta in una spirale di sana follia.
- Ti ho persa in un angolo buio, le tue mani erano passeri di mare, ti sei voltata e di spalle allontanata verso l'orizzonte illimitato, grande puttana dorata, sinuosa medusa assassina dagli occhi di vetro.
Amore, indefinito istante, ricordo pazzo di sangue e vomito, pianti e urla scomposte, odore di fica sulle mie dita.
31/03 | scritto da | stampa | scrivi all'autore | autore





Nome:
E-mail: (optional)
Smile: smile wink wassat tongue laughing sad angry crying 



Inserisci il codice che visualizzi
Security Image



| Forget Me


Torna indietro

Content Management Powered by CuteNews

 

Creative Commons License A cura di .:: GraficaMente.net ::. Altri siti di interesse culturale: Vinicio Capossela | Grande Fratello | Saranno Scrittori