home
# taccuino # bibliografia # biografia # video # foto/disegni # 5 brani # links # guestbook # forum # supporta!


Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime pubblicazioni


Usa questo menù per muoverti all'interno del sito



Diffondi questo
bannerino sul tuo sito. Cliccaci sopra per vedere come fare.

Libera il Bukowski che è in te...



Add to Technorati Favorites

Add to Netvibes

Post
Ricerca avanzata

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /membri2/bukowski/cutenews/show_news.php on line 21

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /membri2/bukowski/cutenews/show_news.php on line 41

DIARY OF A LOVER-in memoria di Johnny Thunders

Pensieri

Voce calda. Non banale. Suona leggermente stonata e mi fa rabbrividire. Piangendo note, canta. Pieno di droga, canta. Lui sapeva amare. Magari confusamente, magari male, ma sapeva amare. Diary Of A Lover. Sento il suo “oh” salire molle tra la chitarra acustica ed una sigaretta baciata. Sporca di rossetto, la bocca virile. La voce trema d’emozione e trasale dentro me tutto ciò che lui provava nel cantarla. Socchiudo gli occhi lentamente.
Sono sola. Mi sento confusamente sola.
Sento che sto sbagliando. Sto eseguendo una vita che non desidero. Lui canta ed io penso.
Il vuoto dell’esistenza m’assale. Domani di nuovo a lavorare. Preferirei spogliarmi in un lago e nuotare sola, cantando dentro me. Mettere la testa sott’acqua, per amare i suoni del lago. Le bolle. Le alghe. Mi muovo come un pesce con le pinne amputate.
L’acqua si tinge di rosso. Respiro, con le larghe branchie, il mio sangue. Il mio naso è una piramide schiacciate e distrutta. I miei occhi, pupille rubate ai vitelli. Le mie labbra, una ferita dalle enormi cicatrici sul viso. Dimmi che sono bella, anche se non è vero. La cosa mi fa sorridere.
“Yeah, I'll tell her I love her.”
Sento le lacrime. Sento le lacrime. E non so perché, ma ho bisogno di piangere. Amarezza nella bocca. Voglia di vomitare. Voglia di liberarmi da me stessa. Risvoltarmi come un calzino. Sono una calza di pelle fresca. L’aria punge sulla carne. Ho paura. Ho paura di vivere. Non ho paura di spegnermi e morire. Sento più timore verso ogni istante di vita che debbo incontrare, che verso la fine ultima. Il salto nel nero. Il salto nel vuoto assoluto. Domani ci penserò. Tutto il giorno con un viso fisso nell’anima, nel cervello, nella pelle. Tatuaggio che respira. Yeah, she's living in my world. Sì, tu vivi nel mio mondo. Ma io non vivo nel mio. Mi sento stranita. Mi sento scomposta. Mi sento inutile. Non ho nemmeno il coraggio di prendere in mano quelle maledette matite per disegnare il mio stato d’animo graffiato. Oggi ci ho pensato. Oggi avevo bisogno di disegnare, di dipingermi. E non l’ho fatto. Vigliacca come sempre. Freddezza telefonica. Ho bisogno di un bacio e di una doccia calda. Nausea. Staccatemi la spina. Cerco il mio interruttore, ma non lo trovo. È molto peggio di ciò che pensassi.
Canta, Johnny, canta. Canta per me. Perché oggi mi sento come te.
6mag08
06/05 | scritto da | stampa | scrivi all'autore | autore





Nome:
E-mail: (optional)
Smile: smile wink wassat tongue laughing sad angry crying 



Inserisci il codice che visualizzi
Security Image



| Forget Me


Torna indietro

Content Management Powered by CuteNews

 

Creative Commons License A cura di .:: GraficaMente.net ::. Altri siti di interesse culturale: Vinicio Capossela | Grande Fratello | Saranno Scrittori